Milano val ben un gelato

Lo so sono stata assente per mesi e mesi.
E devo ammettere anche che non ho cucinato granchè a parte insalate di orzo, quinoa, verdure, tofu e via dicendo…
Ma..la primavera è arrivata anche a Milano (anche se scrivo oggi da casa)! Quindi ritmi più rilassati, aria frizzante al mattino, giornate più lunghe. E quindi uno mica può rinchiudersi in casa dopo sei ore di lezione. No, lascio i libri a casa e inizio a vagare lungo i navigli che sono il mio quartiere ed anche la zona di Milano che preferisco!
Tra un negozietto vintage, un piccolo fioraio da cui compro le mie piantine ho iniziato a passare così i pomeriggi dopo le lezioni.
E giorno dopo giorno scopri nuovi angoli, nuove botteghe e soprattutto ho iniziato a scoprire tante gelaterie. Eh sì perchè ce ne sono davvero tante! Ora devo ammettere una cosa: a Milano si mangia davvero bene. I prezzi non sono così diversi dalla media di Bologna ed anzi una cosa che apprezzo tantissimo è la qualità dei prodotti che si ritrova nei locali. Certo, ci sono anche lì alcune eccezzioni ma nel complesso in questi mesi non ho mai avuto grandi fregature nel rapporto qualità/prezzo, considerando comunque le zone centrali in cui mi sono sempre fermata.
E nel mio girovagare pomeridiano ho iniziato a godermi un rito tutto mio: il gelato.
Eh sì, un bel cono o coppetta, cambiando spesso gelateria. Ed ho pensato di dedicare questo post ai gusti e alle gelaterie che più mi hanno entusiasmato.

La mia personale classifica non può che aprirsi con questo posto, il primo gelato che ha mangiato un anno fa quando arrivai a Milano la prima volta: AMORINO, sul naviglio grande.
Un gelato cremoso, con gusti particolari su cui spicca a mio parere la frutta: mirtillo ottimo, lampone e mango cremosi ed il gusto vero della frutta. I costi sono buoni rispetto la qualità 2.5€ il cono medio, servito come se fosse un fiore.
Unica pecca la caffetteria e il costo dell’acqua in bottiglia da 0.5l (1,5€).
Ottima la location, adatto per una pausa se trovate posto ai tavolini esterni.
Voto 8/10
Alzaia naviglio grande 24 Milano

Unica pecca se proprio vogliamo è che il gelato lo si prende e si va non ci sono tavolini, diventa da passeggio.
Notevoli anche le crepes preparate sul momento (a parere di Daniela fragola e cioccolata era da urlo!)
Voto 8.5/10
Ripa di Porta ticinese 1 Milano

Continuando su Ripa di porta ticinese, un giorno mi imbatto in un nuovo locale: grigio, neutro, quasi asetticco ammetto. Troneggia un insegna elegante: RIVARENO. Ora chi è di Bologna si sentirà a casa: nomi dei gusti quali San Luca e simili. Gusti ricchi, pieni e cremosi. Molto cremosi, quasi come una cremeria, in particolare il fondente. Fragola ottima con pezzi di frutta. Ricotta e fichi caramellati ottimo, consigliato!

Stesso prezzo, tavolini all’interno. Personale gentile ma manca qualcosa, ambiente un pò troppo freddo.
Voto 7/10
Ripa di Porta ticinese 53 Milano
Facciamo un salto dietro casa. E lì, nascosta dietro i condomini trovi un angolo di Sicilia. Granite, cannoli, cassate e gelato di NARANITA.
Prima di andare a far la spesa decido di farci un salto con i miei genitori che erano venuti a trovarmi. Prezzi in linea con altri locali, dimensioni più grandi però! Tanto che tenere il cono e fotografarlo diventa difficile e rinuncio. Gusti provati: cannella e mandorla.
Sono curiosa e provo anche cannolo siciliano, meraviglioso. Gusto pieno anche qui, sembra di mangiare un cannolo. La cannella è buona ma non troppo invadente e la mandorla è delicata, senza il retrogusto amaro che ci si aspetta.
Ottima! Da provare a breve la granita con i primi caldi.
Voto 9/10
Via Villoresi 1 Milano

Un pomeriggio cammina e cammina con Daniela, un’amica dell’Ecuador che oramai ho trascinato innumerevoli volte nei miei giri pomeridiani arriviamo quasi alle Colonne di S. Lorenzo. Lungo corso di Porta Ticinese vediamo sulla sinistra una piccola gelateria, FROZEN. Vengo attirata dai gusti anche per intolleranti, celiaci e via dicendo. Interessante. Proviamo! Prendo il fondente senza latte ed il pistacchio con soia. Ottimi! Non fate facce schifate all’idea del gelato di soia, è buonissimo, cremoso e leggero ed in più non stomaca come i gusti normali. Costo sempre 2.5€ per coppa piccola
Il posto è gremito ma si può tranquillamente godersi il proprio gelato nella panchine che si trovano nella piazzatta antistante.
Voto 8.5/10
Corso di porta ticinese 98 Milano

Con le giornate più calde e più lunghe la ricerca del gelato perfetto continua….

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s