Gazpacho home made

Rieccomi!
Inizio a latitare un pò dal blog per via di impegni che si accumulano uno sull’altro e non se ne esce più!
La scorsa settimana è stata da delirio: cena con amiche, aperitivi, serate nel week end, tornata in palestra, il corso d’inglese, un corso di pasticceria col bravissimo e pazientissimo chef Riccardo Facchini, la prima cena del ciclo SOUL KOUZINA GOES…
Cosa cosa?
Sì sì proprio così, Soul Kouzina organizza una serie di cene con diversi temi o spunti dati dalla location o dalla stagione e la prima è stata a tema industriale per rifarsi in parte al film Soul Kitchen e in parte alla location, una fabbrica di colori!
Il menù?
Semplice ma genuino: gazpacho, quiche agli asparagi, polpette speziate con mayo al timo e per finire shortbread lavender cookies con gelato fiordilatte e frutti di bosco caldi (grazie mille a Massimo per il gelato!!!)
12 commensali, un unico tavolo.
E vi propongo al volo la mia idea di gazpacho, servito freddo come un cocktail con una foglia di basilico
Ingredienti per ca 12 persone
1 kg di pomodori grappolo
1 peperone rosso
1 peperone giallo
1 cetriolo
2 fette di pane secco
sale e pepe qb
qualche goccia di gazpacho
1/2 cipolla di tropea

Beh è davvero semplice: basta tagliare tutte le verdure a cubetti, strizzare bene il pane messo in ammollo in precedenza e frullare per qualche minuto nel blender.
Aggiustare di sale e pepe e aggiungere il tabasco.
Servire freddo mi raccomando!

Devo far un ringraziamento speciale a tutti gli amici che sono venuti alla prima serata e grazie per i loro preziosi consigli. Ci sono stati degli errori ma come prima volta non ci si può lamentare, migliorare però sì, quello sempre!
E grazie a Silvia C. per le foto 🙂
Il prossimo appuntamento al 20giugno!

2 Comments Add yours

  1. sorrisone says:

    ma che bella l'idea di queste cene a tema, vorrei essere lì per assaggiare le meraviglie che cucini.
    Questo Gazpacho è davvero goloso e poi io lo adoro come adoro la cucina spagnola.
    Ciao
    Coscina di pollo

  2. Niki Kouzina says:

    appena si decide ad arrivare il caldo è da replicare, con i pomodori maturi ed i cetrioli buoni per davvero! seguici su FB chissà che non passiamo dalle tue parti prossimamente 🙂

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s