Baked egg

Buon lunedì a tutti!
Sveglia con un bel sole dopo la tempesta di ieri. Ormai tutte le notti fulmini e tuoni la fanno da protagonisti…sarebbe anche ora di un pò di primavera ma accontentiamoci dei pomeriggi di sole anche se brevi.
La mia voglia di stare per ore in giardino, sdraiata al sole in mezzo alle margherite a leggere o sonnecchiare, se continuiamo di questo passo, non verrà mai soddisfatta!
A parte il tempo poco stabile, week end iper casalingo questa settimana. All’insegna del relax, il che non guasta una volta tanto.
Stasera pronti per una nuova serata di A TABLE FOR 2 con tema un menù francese. Quindi sveglia prestissimo per preparare la mousse al cioccolato, preparare la tavola visto che sarò fuori tutto il pomeriggio e aggiustare alcuni piccoli dettagli.
E la settimana inizia subito con un piatto che ho sperimentato prendendo ispirazione dal sito Fine dining lovers www.finedininglovers.com  dove si trovano delle ricette gustosissime, alcune gourmet, blog, recensioni e tante altre informazioni e curiosità sul mondo del cibo e del vino. 
Questo baked egg è dello chef Christian Lohse e neanche a dirlo l’ho un pò stravolto anche perchè richiedeva l’uso del foie gras.
Ecco la mia versione casalinga 🙂
Ingredienti per una singola preparazione
1 uovo sodo (cotto a lungo)
piselli freschi
1 scalogno
2 cucchiaini di burro
sale e pepe qb
olio di semi
pangrattato
whyski
1 fetta di guanciale stagionato
panna vegetale 2 cucchiai
1 fetta di pane pugliese
1 zucchina
Per prima cosa fate bollire il vostro uovo in modo che sia molto sodo.
Preparate i piselli facendoli cuocere in acqua salata. In una padella antiaderente fate stufare lo scalogno finemente tritato con il burro finchè non sarà dorato (attenzione a non bruciarlo!), aggiungete i piselli e sfumate con un bicchierino di whyski. Mettete da parte a rafreddare.
Preparate la capponata di zucchine tagliandola a cubetti e facendola cuocere nel fondo di cottura dei pisellini.
Quando i piselli saranno freddi frullateli con l’aggiunta della panna ed aggiustate di sale e pepe.
In una fondina dispinete il jus di piselli sul fondo.
Sgusciate l’uovo e passatelo nel pangrattato o meglio ancora nelle briciole di pane ottenute con il cutter. Fate rosolare nell’olio di semi ben caldo e appena l’uovo diventa dorato scolatelo e fatelo asciugare su carta assorbente.
Tostate una fetta di pane pugliese, se volete passateci sopra uno spicchio d’aglio.
Disponete il pane sulla capponata di zucchine, adagiatevi la fetta di guanciale (mentre il pane è ancora caldo) e disponetevi sopra l’uovo fritto completando con un filo d’olio al timo (o anche semplice olio e.v.o)
La ricetta è un pò lunga ed articolata ma come antipasto fa una gran bella figura ve lo assicuro!
E buona settimana a tutti 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s