Easter charlotte

Buongiorno!
Ma la primavera dov’è?
Tutte le mattine mi alzo convinta di aprire la finestra e di scorgere almeno un raggio di sole e invece…invece già è tanto se non piove.
Magra consolazione…tant’è.
In questi giorni sono stata quasi sempre in cucina perchè oltre a voler sperimentare alcuni piatti nuovi che vi proporrò nei prossim post, la cucina è anche un angolo di pace per me. Mi isolo lì, sparpaglio tegami e pentole sui fuochi, riempio il tavolo di ingredienti e poi riemergo dopo ore ed ore…
In questi giorni poi sono particolarmente irrequieta, il tempo non aiuta la mia follia e neanche certa gente!
Quindi..cucino e cucino.
Ed ecco il dolce che ho preparato all’alba quasi di domenica, mentre gli altri dormivano ed io ero in piedi di buon’ora perchè il sonno ultimamente per me è un miraggio.
Questo dolce è ottimo soprattutto nel periodo in cui le giornate si fanno più calde. Bisogna fare un’attenzione pazzesca però quando si versa la crema e ci sono alcuni accorgimenti che vi dirò. Infatti non è venuta proprio il massimo dal punto di vista estetico, però il gusto c’era ed è stata spazzolata nel giro di poche ore!
Ingredienti per una torta da 20cm
1 pacchetto di savoiardi 
200gr di fragole
200gr di yoghurt greco
3 cucchiai di miele 
200gr di ricotta
12gr di colla di pesce in fogli
1 vaschetta di lamponi freschi
zucchero a velo
Preparate la salse di fragole frullandole con un frullatore ad immersione. Nel frattempo mettete i fogli di gelatina in acqua fredda per farla ammorbidire.
Preparate la crema mescolando la ricotta, lo yoghurt greco, il miele ed aggiungete le fragole frullate, tenendone da parte qualche cucchiaio.
Mettete le fragole frullate rimaste in un pentolino e, dopo aver strizzato bene i fogli di gelatina, fateli sciogliere a fuoco basso.
Aggiungete il liquido al composto di yoghurt e ricotta.
Foderate un cerchio da particcere di 22cm con i savoiardi. Tagliateli a metà altrimenti vi ramarranno altissimi come i miei 😦
Versate delicatamente la crema per evitare che i savoiardi si spostino in tutte le direzioni (inutile dirlo, come è successo a me!) e mettete in frigo per almeno 8 ore.
Al momento di servire guarnite con i lamponi freschi ed una spolverata di zucchero a velo.
La prossima speriamo di farla più bella, intanto il gusto era ottimo! 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s