Zuppa antifreddo

Rieccomi sommersa dai fiocchi di neve! Ma per fortuna oggi mi hanno consegnato il frigo nuovo, che felicità! Anche perchè non potevo continuare a far la spesa tutti i santi giorni e metter le cose fuori dalla finestra.

In questi giorni si continua ad inviare c.v, oramai è il mio lavoro ufficiale: sveglia alle 08, 1 ora di esercizio fisico e poi via davanti al pc a scansionare le offerte lavorative. 
E sì certo vorrei davvero aprire un mio locale come mi hanno chiesto e suggerito molti amici ma…siamo realisti anche se a me piace fantasticare parecchio: con la crisi che c’è chi ha centinaia di migliaia di euro per mettersi in proprio? Bel dilemma…
Accantoniamo le fantasie. Ma proprio mentre tanti amici come me sono in cerca di lavoro ne vedo altrettanti, conoscenti e non, che perdono tempo sui social network, inviano email oppure ti chiamano addirittura dall’ufficio. 
Ora non dico che sul lavoro debba esserci un regime da campo militare ma…chiedete a noi neolaureati (e non) che non troviamo lavoro neppure in un ristorante come cameriere se, una volta ottenuto un contratto a tempo indeterminato, poi staremmo lì a sprecar tempo a postare foto sui social network o a commentare la situazione meteo.
Non per polemizzare ad oltranza ma sprecar tempo e denaro, sì perchè è denaro quello che le aziende buttano mentre vi pagano per cazzeggiare come si dice qui, mi pare veramente da persone ignoranti.
Detto questo in giorni come oggi un pò mi consolo nello stare a casa perchè posso godermi il caldo di una tazza di thè e guardar la neve scendere soffice e ricoprire tutto.
Magra consolazione ma sempre meglio che niente no?
Ma visto il freddo, un thè non basta e quindi…ecco una zuppa di lenticchie calda calda per pranzo.
Io ho usato quelle di Castelluccio perchè le avevo per capodanno, poi ne ho usate altre e le misi da parte. Ecco come le ho usate oggi 🙂
Ingredienti per 4 persone
300gr lenticchie
1 costa di sedano
1 carota media
1 cipolla
2 patate medie
olio e.v.o
qualche goccia di passata oppure concentrato di pomodoro
timo oppure origano secco
Mettiamo le lenticchie a bagno secondo quanto scritto sulla confezione (queste in 2ore di ammollo erano pronte, di solito servono 24ore). Dopo l’ammollo passiamole sotto l’acqua corrente. 
Prepariamo un trito grossolano di carota, sedano e cipolla e facciamo stufare qualche minuto con un filo d’olio e.v.o.
Aggiungiamo il pomodoro e le lenticchie. Copriamo con acqua fino a coprirle e cuociamo per circa 1 ora, aggiungendo le patate negli ultimi 30′ di cottura.
Salare solo alla fine.
Servire con un filo d’olio e qualche rametto di timo, in alternativa una spolverata di origano secco.
Buona, sana, costa poco e riscalda anche i toni polemici come quelli di oggi 🙂

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s