L’amaro in bocca

Buona domenica a tutti e anche se in ritardo buon anno a tutti gli amici del blog.
Grazie perchè in mia assenza qualcuno si è aggiunto ai lettori e benvenuto direi 🙂
Sono state delle Feste in cui speravo di rilassarmi dopo la laurea, di vedere tanti amici e di godermi di nuovo la Grecia.
Beh sono rientrata a Bologna tre giorni fa e la sensazione che mi ha accompagnato per tutto il viaggio e anche per parte del soggiorno è stata quella dell’amaro in bocca. Amaro per le occasioni perse, per aver capito che oramai mi trovo come un pesce fuor d’acqua quando sono in Grecia che fino a qualche mese fa sentivo come casa e che, per chi mi conosce, rappresentava una scelta di vita dopo la laurea. Amare illusioni. 
Oramai è solo un posto in cui andare in vacanza e per periodi brevi. La mentalità è troppo chiusa. E non fraintendetemi, certo ci sono persone splendide, “moderne” (anche se il termine può sembrare equivoco ma non lo è credetemi) e cordiali. Ma ci sono anche tanti pregiudizi, inaspriti forse dalla crisi certo. Ma se il popolo non vuole cambiare uno stile di vita che forse in parte ha portato alla situazione odierna, lo “straniero”, e mi dispiace di sentirmi così a casa, non sarà mai visto bene.
Dopo questo piccolo sfogo, non per accusa ma anzi per esprimere l’amarezza della situazione che continuo a trovare ogni volta che ci vado, dico anche che ci sono state situazioni gradevoli come l’esperienza di aver fatto l’olio da soli con l’aiuto prezioso dei ragazzi che hanno raccolto le olive, la gentilezza e il sorriso della signora del frantoio e l’affetto degli amici che ho visto per pochissimo ma che è stato come non essersi mai separati, l’aiuto in casi di estremo bisogno venuto da chi meno ti aspetteresti.
In questi giorni via da casa ho anche cucinato tanto, anche in Grecia vedo dilaga la cooking mania come qui: riviste, programmi vari.
Dolci soprattutto visto il periodo delle feste: Vassilopita che è una torta-cake che si prepara per la vigilia di capodanno e in cui si nasconde una monetina, chi la trova avrà un anno fortunato; poi ancora una cheesecake alla melagrana per il compleanno di mia mamma e altre specialità compreso il tacchino ripieno per il pranzo di Natale.
Mangia mangia sono arrivati anche quei due…ehm ok tre chili in più da smaltire quindi mi sono messa d’impegno e nei prossimi giorni dopo aver smaltito la mole di foto e ricette golose vi proporrò anche piatti più sani promesso! Intanto svolta veg per la colazione e domani mattina voglio condividere i cookies vegani che ho preparati sabato pomeriggio. Vegan per forza di cose, appena tornata…il frigo è andato!Rotto, morto, kaputt!
Quindi niente uova nè burro (ok la linea ringrazia non ricordatemelo) e nonostante la corsa da Media world la consegna non sarà prima di giovedì. Per fortuna le temperature polari danno una mano così frutta e verdura se ne stanno fuori dal balcone e nel portico e i formaggi portati dalla Grecia se ne stanno nel frigo dell’ufficio. Insomma un 2013 già troppo movimentato a mio parere!
Fatto questo riassunto-sfogo vi auguro buona domenica e grazie per le numerosissime visite in mia assenza!
🙂

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s