Lasagna green

Buongiorno! Si fa per dire nel mio caso. Oggi è una di quelle giornate no, giornate in cui non solo il cielo è grigio come qui a Bologna ma anche il vostro umore. Sì uno di quei giorni in cui vorreste fulminare chiunque con un solo sguardo o più semplicemente girare l’interruttore della vostra testolina su OFF. Ci siamo capiti!
Quindi per evitare drammi da donna sull’orlo di una crisi di nervi me ne sono rimasta a casa, sul divano con la copertina rossa, pigiama e tazza di tisana bollente!
le sfoglie tirate
Ed ho deciso di aggiornare un pò il blog. Cambiato il tema, più in linea con il tempo e decisamente più romantico. Sì perchè alla fine siamo tutti un pò più coccolosi, più romantici in questo periodo. Non negatelo suvvia!
Natale si avvicina e benchè non senta minimamente lo spirito natalizio quest’anno (ma sto già pensando ai regali) le luci e le vetrine a feste incantano sempre. Anche se mi sono ripromessa di non acquistare niente se non cibo e qualche pensierino per gli amici che lascerò alla mia cena di laurea.
La data si avvicina, la tesi è in revisione e sto incrociando tutte le dita incrociabili.
In questi giorni sono stata rallentata da uno stupido raffreddore che ha provato a bloccarmi ma è stato potentemente sconfitto a suon di tisane allo zenzero e altri intrugli orientali che mi ha preparato mamma, detta così sembra la casa delle fattucchere ma funziona.
Il piatto che vi consiglio oggi l’ho preparato con mia madre la scorsa domenica e ci siamo messe davvero d’impegno dalla mattina ed il risultato è stato fantastico! Si tratta delle classiche lasagne, fatte in casa ma vegetariane. Infatti abbiamo utilizzato spinaci e ricotta. Anche perchè le trovo più saporite e più digeribili della classiche bolognesi con il ragù (che proprio non sopporto).
Una nota: preparatele il giorno prima e servitele il giorno dopo scaldandole semplicemente a forno per qualche minuto, sono più buone ed il composto sarà stato meglio assorbito.
In un post successivo vi spiegherò anche come abbiamo preparato la besciamella (quella classica, non la salsa mornay mi raccomando).
il panetto preparato da mamma
Prima di tutto bisogna fare la pasta fatta in casa. Quindi:

  • 300gr di farina 00
  • 100gr di semola
  • 4 uova
  • 1 pizzico di sale
La pasta fatta in casa è semplice, ci vuole solo un pò di pazienza per impastare e tirare col mattarello, ma si fa benissimo anche con la macchina che tira la sfoglia. Ogni 100gr di farina va un uovo. Noi abbiamo messo anche della semola per renderla più ruvida e porosa.
Su una spianatoia facciamo una fontana con le farine, un buco al centro e rompiamo le uova una ad una. Aggiungiamo un pizzico di sale e con una forchetta iniziamo ad incorporare le uova.
Poi con le mani iniziamo ad impastare il tutto lavorando velocemente e se l’impasto dovesse essere troppo duro aiutiamoci con qualche goccia di acqua. Preparato il panetto lo avvolgiamo con la pellicola e lo mettiamo in frigo a riposare almeno 30′.
Prendiamo l’impasto e con un coltello lo tagliamo in tanti cubetti, appiattiamoli leggermente e con la macchina per stendere la pasta facciamo tante strisce di pasta sottile. Se poi avete un bel mattarello e siete forti di braccia stendetela pure a mano, anzi ben venga!
Scottiamo i fogli di pasta ritagliati a rettangoli in acqua salata per qualche minuto e lasciamoli poi asciugare su un canovaccio.
Prepariamo il ripieno con:
  • 800gr di spinaci freschi
  • 300gr di ricotta (io bufala)
  • 100gr di grana
  • 50gr di burro
  • 20gr di pinoli
  • besciamella
Mettete gli spinaci in un’ampia padella e fateli apassire a fuoco medio per qualche minuto, scolateli e lasciateli rafreddare prima di strizzarli e tagliarli con un coltello. In una ciotola mescolate gli spinaci sminuzzati con la ricotta, aggiustate di sale e pepe eventualmente. Se il composto risultasse troppo solido stemperate con qualche cucchiaio di latte tiepido.
Ungete il fondo di una pirofila e disponete un primo strato di pasta, ricoprite con l’impasto di spinaci, grana, qualche cucchiaio di besciamella edi pinoli precedentemente tostati ed andate avanti così fino a terminare con la pasta e con il ripieno. L’ultimo strato cospargetelo di besciamella e con una generosa manciata di grana gratuggiato. Una spolverata di pepe ed infornate per circa 40′ a 180°C 
Sono una buona alternativa per i vegetariani (no vegan) e per chi non ama troppo la ricetta classica. Se vi rimangono dei fogli di pasta tagliateli con una rotella e fateci i maltagliati o delle tagliatelle, insomma non si butta via niente!
Allo stesso modo possono essere preparate con i carciofi, con gli asparagi oppure con delle verdure miste ma anche con funghi porcini e zucca (questa versione è gustosissima!).
pronta da gustare

One Comment Add yours

  1. sorrisone says:

    ciao molto interessanti queste lasagne…con queste giornate grigie direi che sono perfette.
    Coscina di pollo

    http://coscinadipollo.blogspot.it

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s