Risotto ai porri

Buongiorno. Mercoledì piovoso. Umore sotto i piedi ma in rialzo.
Sembra un bollettino lo so! Ma la vita è come il meteo, prima sole accecante, poi temporali e rovesci e via dicendo.
Proprio così, in questi giorni sono partita col sole, ieri nuvoloso e poi in serata rovesci sparsi. Ma perchè la vita deve essere sempre così altalenante?
Perchè lo scegliamo noi. Basta non farsi troppi pensieri, smetterla di considerare troppo le persone che non lo meritano e dire di più “ti voglio bene” ai nostri amici!
E stamattina mi sono svegliata proprio così, dopo una notte quasi insonne, piena di pensieri sul futuro all’alba è bastato sentire un amico per svegliarmi col sorriso.
Forse non basterà per tutta la giornata, qualcuno ci metterà i bastoni tra le ruote ma chi se ne frega!
Basta coi complessi, basta cercar di vedere sempre tutto rose e fiori. Se qualcosa non va prendiamone atto. Punto.
Ed agiamo di conseguenza.
Tutto questo per dire che ci sono progetti importanti in vista, idee nuove, molta carne al fuoco insomma! E ben vengano le preoccupazioni se sono positive, dettate dall’euforia.
Chi non le condivide…prego, quella è la porta. Si accomodi fuori.
Quindi eccoci al piatto di oggi, preparato ieri per la famiglia prima di volare fuori a pranzo. Un risotto delicato, gustoso e di stagione con i porri.
Io sono anni che non mangio cipolle, aglio, porri e via dicendo ma questo l’ho voluto provare appena fatto ed era buonissimo.
L’ho preparato in versione vegana, quindi no burro e no formaggio per la mantecatura.
Preparatelo come vi pare sia nel modo classico che con la variante vegan (era un esperimento per una cena che dovrò preparare).
Ingredienti per 4 persone

  • 320gr di riso arborio
  • 2 porri
  • 1 carota
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • olio e.v.o
  • sale e pepe qb
  • acqua qb
Facciamo scaldare un filo d’olio in una pentola ampia, meglio se un tegame largo.
Aggiungiamo la carota tritata finemente e i porri tagliati a rondelle non troppo sottili, circa 1dito di larghezza calcolate. Facciamo stufare leggermente a fuoco basso. Attenzione a non bruciare i porri!
Sfumiamo fuori dal fuoco con il vino e riportiamo sul fornello per far evaporare l’alchol. Aggiungiamo il riso e lasciamo tostare qualche istante.
Aggiungiamo poco alla volta l’acqua (se avete tempo preparate un brodo vegetale, ma non usate il dado!) e iniziamo la cottura del riso mescolando sempre delicatamente con un cucchiaio di legno.
Proseguiamo aggiungendo l’acqua man a mano che il riso assorbe il liquido.
Aggiustiamo di sale e spolveriamo con una generosa manciata di pepe.
Serviamo con un filo d’olio e qualche ciuffo di prezzemolo.
Naturalmente se non siete vegani mantecate fuori dal fuoco con una noce di burro!
Ottimo e delicato

3 Comments Add yours

  1. Soul KouZina says:

    davvero! che poi frullando i porri con un pò di panna verrebbe una crema…

  2. edvige says:

    adoro il riso e quindi i risotti mi piace il porro quindi ricetta per me grazie e buona domenica

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s