Pranzo romano

Oh la primavera sembra finalmente essersi decisa a fare capolino anche a Bologna. Almeno fino al week end visto che si prevedono già pioggie, mandando così a monte i miei piani per il sabato post esame!
Ma si sa che va sempre a finire così. Pomeriggi di pieno sole in cui si cerca di studiare e serate con acquazzoni da diluvio universale. Facciamoci l’abitudine perchè siamo onesti una volta tanto, non è che il clima è impazzito, siamo noi ad averlo fatto ammattire!
Parentesi ecologista messa subito da parte.
Stamattina sveglia di buon’ora, morale decisamente su dopo la cena con le amiche e sopratutto la data dell’esame si avvicina così almeno mi levo un peso, comunque vada (almeno questa è la mia teoria).
Dopo un breve riepilogo degli argomenti per la prova scritta mi sono data al giradinaggio e sopratutto una bella cura del roseto, un’occhiata alle piantine nuove che stanno spuntando di fragole, melanzane e pomodori e poi si è fatta ora di pranzo e non avevo idea di cosa preparare. Carne no mangiata ieri sera, pesce neanche mangiato per quattro giorni di fila…mmm.
Una pasta che non faccio praticamente mai! Spaghetti alla puttanesca.
Come al solito ometto l’aglio ma lo segno perchè nella ricetta originale c’è. Premetto che la cucina romana è tra le mie preferite, molto più di quella emiliana, quindi se c’è l’abbacchio, un cacio e pepe o i carciofi alla giudia per me è una festa!
Quindi veloce veloce, economica e super gustosa (pure troppo per me che mangio tutto senza sale).
Ingredienti:

  • 100gr di spaghetti
  • pomodori pelati da sugo
  • 1 spicchio di aglio
  • prezzemolo fresco tritato
  • olio e.v.o
  • 2 filetti di acciuga sott’olio
  • 1 cucchiaino di cappeli dissalati
  • olive nere denocciolate
Come si fa
Mettiamo la pasta a cuocere in acqua salata. Nel frattempo prepariamo il sugo: un filo d’olio in una padella, facciamo sciogliere i filetti di acciuga aiutandoci con un cucchiaio di legno. Aggiungiamo l’aglio se lo usiamo, i capperi e le olive. Appena l’aglio inizia ad imbiondire lo togliamo. Aggiungiamo i pelati e lasciamo andare finchè il sugo non si consuma restringendosi leggermente.
Scoliamo la pasta che nel frattempo sarà pronta e la facciamo saltare in padella col sugo. Spolveriamo con una manciata di prezzemolo fresco.

Sarà anche un piatto semplice ma con la testa tra i libri, la voglia di uscire al sole e altri mille impegni da rispettare questo pranzo per me è da regina!
Buon martedì a tutti!

6 Comments Add yours

  1. Bianca Neve says:

    Me li mangerei per merenda!

  2. Al Cuoco! says:

    Brava, uno spaghetto gustoso x dare la carica giusta x lo studio :)))

  3. Erika says:

    La pasta conforta sempre…se è così gustosa poi…:P

  4. ahaha addirittura! sono ottimi, anche se l'aglio io non lo metto ma servirebbe davvero!

  5. grazie!piatti da studente direi, pochi soldi massima resa 🙂

  6. ah guarda datemi un pacco di spaghetti e del pomodoro e non chiedo altro! 🙂

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s