Zuppa di piselli a modo mio

Buon giovedì a tutti voi!
Ci siamo, il 25 aprile è passato ed oggi quasi tutti torniamo al lavoro. Io poi sono col corpo in ufficio, con la mente sui libri e col cuore lontano da qui.
Ieri ho pensato bene di riunire un paio di amici per rivederci dopo le feste di Pasqua e la mia partenza. Pensavo fosse una buona idea proporre un aperitivo veloce invece solito bar con aspettative alte (tra l’altro rinomato per la pasticceria invece totale delusione) in cui chiedi un cocktail e ti portano la loro “versione” di ciò che hai ordinato. Va beh.
Siamo in tre e ci portano tre crostini coi funghi e tre crocchette di patate (intendiamoci di quelle surgelate, almeno scaldatele no?!) e due fette di mortadella (e se il terzo la voleva pure lui?).
Oramai ci rinuncio.
Bologna gode della sua fame sopratutto per l’università diciamocelo. Una fama ingiustificata a mio parere. Per carità bella città, storica, i servizi ci sono non lamentiamoci però manca proprio la cultura del vivere qui. Si è persa l’ospitalità che aveva fatto scegliere Bologna come meta per tanti turisti e tanti studenti stranieri negli anni passati. Un graduale declino.
Il centro storico animato e colorato di giorno diventa una brutta riproduzione dei gironi danteschi del purgatorio e dell’inferno al calar del sole: zona universitaria piena di balordi, clochard, figure losche.
Le vie centrali una volta erano il “salotto della città”, ora dopo il tramonto fai fatica e vedere la strada vista la poca cura e la scarsa illuminazione. Ci sono zone poi amici se vi capita di venire qui che sembrano off limits: via Zamboni, Petroni, il Pratello… d’estate se camminate con sandali o infradito molto probabile ritrovarvi delle scheggie di vetro sotto la suola.
Insomma… ogni tanto mi sento un pò “vecchia2 perchè preferisco una tranquilla cena in osteria o un aperitivo al wine bar e ad una certa ora a casa, altre volte penso che sia solo cambiata la mentalità. Forse ad una certa età si smette di colpo di avere quella smania di uscire, far tardi e si inizia a guardare il tutto con più sospetto e con un pò di puzza sotto il naso.
Starò mica diventando una zitella sospettosa????
Ahhh beh meglio tornare in cucina!
Oggi vi propongo una zuppa di piselli veramente ottima. Fatta così l’ho provata diverse volte al sud ma l’ho leggermente adattata a mio piacimento.
Ingredienti

  • 200gr di pisellini freschi
  • 1 scalogno
  • 1 noce di burro
  • 500ml di brodo vegetale
  • sale e pepe qb
  • olio e.v.o 
  • pasta corta (mista o anche spaghetti spezzati)
Come si fa
Facciamo dorare lo scalogno in una noce di burro, quando inizia ad apassirsi aggiungiamo i pisellini precedentemente cotti in acqua salata (unite le bucce durante la cottura così prenderanno più sapore).
Aggiungiamo il brodo e facciamo prendere bollore.
Quando il brodo inizia a bollire aggiungiamo la pasta che avremo scelto. Mia mamma dice che si fa solo con la pasta mista (con gli avanzi dei diversi formati di pasta), io ho provato a farla con gli spaghetti spezzati in tre parti.
Facciamo cuocere la pasta finchè non raggiunge il grado di cottura da noi desiderato e spegniamo.
Lasciamo riposare qualche minuto. 
Versiamo nelle fondine, aggiustiamo si sale e pepe se necessario e condiamo con un filo d’olio a crudo. 
Volendo si può aggiungere una spolverata di pecorino romano o di cacioricotta grattata.
Un primo o piatto unico sano, con verdure di stagione, povero ma gustosissimo!!!
Un bacio a tutti voi e a prestissimo!

8 Comments Add yours

  1. Bianca Neve says:

    Non mi piacciono tanto i piselli ma proverò questa tua ricetta, sono sicura che mi leccherò i baffi 🙂

  2. Francesca says:

    Mi sa che il degrado cittadino è un pò comune a tutte le città purtroppo, non ne farei una colpa solo a Bologna… Firenze per certi versi, è uguale!! E' che c'è sempre meno cura, manca sempre di più: illuminazine, controllo, BUONSENSO!!!!! E anch'io evito sempre di più il centro in orari notturni, anzi da quando abito in campagna, direi che una passeggiata nel centro storico è proprio limitata a qualche uscita con le amiche e succede sempre qualcosa per cui non ti senti sicura!
    Ottima questa zuppetta: con i piselli, mio figlio più piccolo impazzirebbe, adora le zuppe/minestre e i piselli… non mi resta altro che segnarmi la tua ricetta!! ^__^
    Baci,
    Franci

  3. Lady Boheme says:

    Complimenti per il post, la tua ricetta è molto invitante!!! Bravissima, ciao

  4. ti dico neppure io li mangio, però l'ho preparata per il pranzo ed in famiglia hanno gradito! 🙂

  5. ciao franci!fammi sapere se il piccolo apprezza, sicuramente sì. poi con la pasta piccola per i bimbi è ancora meglio, io mi divertivo un sacco a mangiare cose così semplici e a sgranare i pisellini freschi!
    beh il degrado siamo noi stessi che spesso buttiamo le cose in terra, le cicche e altro quindi l'inciviltà è solo colpa nostra 🙂
    un abbraccio cara!

  6. ciao!grazie mille 🙂
    passa a trovarmi quando vuoi!
    a presto

  7. ΕΛΕΝΗ says:

    Molto bella ricetta.Semplicemente delizioso e facile

  8. Ευχαριστω Ελενη!!!
    φιλακια

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s