Red velvet cake – più pink che red!

E anche quest’anno è arrivato il giorno – o quasi – del compleanno. Come al solito il dubbio: cena o una bevuta con gli amici?
Questa volta avevo davvero voglia di qualcosa di “diverso”. L’anno appena passato è stato difficile per tante cose, sopratutto per la salute e quindi per i miei (quasi) 26 anni avevo voglia di circondarmi solo degli amici veri. Sì sì quelli con la A maiuscola appunto.
Nel corso degli anni sarà capitato anche a voi di restare delusi, di aver puntato troppo su certi rapporti per scoprire che poi non erano amicizie vere no?
Quindi mi sono detta anche se è un ragionamento un pò così, forte diciamo: “perchè dovrei invitare qualcuno che viene a casa mia o alla mia cena, mangia alla mia faccia e poi nel corso dell’anno non mi chiede neanche se sono viva o peggio mi fa capire che si scoccia pure a frequentarmi?”.
E quindi ho preparato un buffet salato per questa sera per sole 4/5 persone, per coccolarmi solo le persone che mi fa piacere vedere e sentire vicine.
Un pò di selezione non fa male.
Quindi il dubbio sulla torta da preparare è stato difficile da risolvere anche perchè come ho detto in uno dei primi post le torte le ho sempre fatte fare dalla miglior pasticceria di Bologna. Poi mettendomi a cucinare da un paio di anni ho capito bene che i 35€/kg non sono proprio giustificati!
 Quindi gira che ti rigira alla fine l’illuminazione: la red velvet cake.
L’impasto è quello dei cupcakes che ho preparato più volte e il frosting è facilissimo. Versatile, si può guarnire come si vuole e sopratutto molto bella una volta tagliata, rossa dentro e bianca fuori.
Ok io per “scelta” casuale non l’ho fatta proprio rossa rossa (il colorante migliore è in gel, io ho trovato solo quello liquido e en serviva troppo) ma piuttosto pink!
Anche perchè tutto il mio buffet è pink questa volta, dai banner, alla tovaglia, ai fiori raccolti in giardino passando per tovaglioli e bicchieri! Un’esplosione di rosa a segnare proprio il passaggio tra inverno – primavera tipico del 20marzo giorno del mio compleanno.
Ma allora sta torta?
Ecco qui come si fa! La ricetta l’ho presa dal sito www.joyofbaking.com (è fantastico ed aggiornatissimo!!!)
Ingredienti:

  • 250gr farina 00 setacciata
  • 1 pizzico di sale
  • 15gr di cacao amaro
  • 115gr burro a temperatura ambiente
  • 300gr zucchero bianco semolato
  • 2 uova biologiche
  • estratto di vaniglia
  • 240ml latticello o yoghurt bianco
  • colorante alimentare rosso
  • 1 cucchiaino aceto bianco
  • 1 cucchiaino bicarbonato
Per il frosting
  • 125gr zucchero a velo vanigliato
  • 250gr philadelphia
  • 250gr mascarpone
  • 360ml panna da montare molto fredda
Prepariamo la base: mescoliamo tutti gli ingredienti secchi. Montiamo il burro con lo zucchero, aggiungiamo le uova una alla volta. Aggiungiamo la vaniglia e poi gli ingredienti secchi precedentemente setacciati. Amalgamiamo molto bene, aiutandoci con le fruste elettriche.
Aggiungiamo il colorante alimentare finchè non avrà raggiunto il rosso da noi desiderato.
Uniamo da parte l’aceto e il bicarbonato e lo aggiungiamo al composto.
Ungiamo una teglia da forno e mettiamo nel forno ben caldo a 200°C per circa 30-40′ o finchè provando con uno stecchino non esce pulito.
Per il frosting: sbattiamo i due formaggi per qualche minuto con le fruste, aggiungiamo lo zucchero a velo ed infine la panna ben fredda da frigorifero montandola leggermente.
Una volta raffreddata la nostra base la tagliamo a metà e la farciamo, stando ad almeno ad 1cm dal bordo per evitare che mettendoci la base sopra non esca di lato la nostra crema. La mettiamo anche sopra spalmandola bene con una spatola o con un maxi coltello se come me non avete tutti gli utensili.
Io le basi le ho preparate in anticipo e messe nel freezer per qualche giorno, sono ancora più facili da riposare. 

Vi saprò dire se i miei ospiti gradiranno o meno!
Baciotti a tutti 🙂


Ed ecco il risultato della mia pink velvet. 












Ammetto che stamattina, il giorno dopo, era ancora meglio: più morbida e vellutata, meno stopposa, insomma si scioglieva in bocca e con un caffè americano è stata un’ottima colazione di compleanno 🙂


2 Comments Add yours

  1. Bre says:

    Ciao! Siamo molto vicine, geograficamente, come età e come data di nascita: io sno di cesenatico e compirò 24 anni il 23 🙂
    Condivido sulla selezione, fa solo che bene! non vedo l'ora di provare la pink velvret 🙂 io la faccio in modo diverso ma la tua è molto invitante! passa a trovare il mio blog se t va.. baci

  2. Ciao! benvenuta 🙂
    passo mooolto volentieri!!!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s