Alici voglia matta

Che stress questa settimana…mille cose da fare e pensare, correre in facoltà, studiare e ricordarsi tutte le scadenze. Oggi per fortuna mamma mi ha coccolato.
Ha trovato delle alici fantastiche di cui noi andiamo matte! Io personalmente sarei capace di mangiarne 1kg da sola, così intere, fritte.
Senza pulirne l’interno e niente. Quando vedo certe persone che le tagliano con forchetta e coltello…aiuto!!!
Io invece no sono grezza al massimo, via la testa e me la mangio come se fosse una patatina fritta.
Queste alici soto semplicissime, si possono fare con un’impanatura leggera ma anche con una semplicissima passata nella farina. 
Via in olio bollente, carta assorbente, un pò di sale e via!
In Grecia le mangiamo tantissimo, sono un ottimo mezè: gavros.
Ottime anche con l’origano: gavros riganatos.
Adesso che la stagione migliora sono ottime da mangiare al volo a pranzo, un week end magari, anche se si raffreddano sono ottime comunque!
Cosa serve:
  • circa 500gr di alici
  • pangrattato qb
  • 1 uovo sbattuto
  • olio di girasole
  • carta assorbente
  • sale qb
Come si fa
Pulite le alici all’esterno, le passate prima nell’uovo e poi nel pangrattato.
Le tuffate letteralmente nell’olio a temperatura e dopo due minuti le adagiate su qualche foglio di carta assorbente.
Un pizzico di sale e buon appetito!

10 Comments Add yours

  1. edvige says:

    Ciao, allora le alici a Trieste si chiamano “sardoni” nulla a che fare con le sarde che sono più piatte. Da noi si aprono per togliere la spina centrale, poi farina, uovo e pane gratuggiato e poi friggere. Se ci metti due assieme è ancora meglio sempbra di mangiare dei panini e se poi nel centro ci metti qualcosa formaggio, mozzarella ecc. le chiudi e le passi farina,uovo e pane gratuggiato hai le alici ripiene.
    Da noi si usa anche farle in carpione ovvero tolta la testa eviscerate lavate passate in solo farina e fritte. Poi cipolla tagliata sottilmente messa a imbiondire poco deve diventare vitrea ma non fritta, si aggiunge aceto si lascia alcuni minuti e poi si versa il tutto sulle alici fritte e si mangiano il giorno dopo fredde magari assieme ad una fettina di polenta.
    Ciaoooooo

  2. Anne says:

    Ciao se ti va passa a trovarmi! Ho un sorpresa per te!

    http://mybeautifulipstick.blogspot.com/

  3. wow!superidee
    infatti la mia mamma alcune le ha fatte ripiene, aperte in due
    invece a me che sono una grezzona le ha fatte così, intere e semplicemente fritte 🙂

  4. ciao!ma grazie 🙂
    da oggi ti seguo anche io!

  5. Enza says:

    tranne per non essere spinate.. somigliano alle ns alici indorate e fritte..
    ottime!
    ciao,da oggi ti seguo..passa a trovarmi se ti va!!

  6. Elena says:

    che bel piatto se passi da me c'è un premio per te ciao

  7. ciao!benvenuta 🙂
    passo subito da te!
    a prestissimo!!

  8. grazie Elena 🙂
    ti seguo da un pò, complimenti al tuo blog!

  9. adoro le alici…il problema è pulirle!

  10. Elvira Coot says:

    Sfiziosissime queste alici! 🙂 E altro che forchetta e coltello: GREZZE E MEGLIO 🙂

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s