Cake club clandestini – che idea!

Per riposare un pò dall’estenuante giornata passata a piantare tulipani, dalie, potare rami e sistemare le piantine aromatiche mi sono concessa una pausa. Una bella tazza di thè alla vaniglia e un paio di cookies al cioccolato.
In cerca di un corso per cake designers alle prime armi – sì ho deciso di lanciarmi nell’impresa!  -ho dato un’occhiata ad un sito che consiglio a tutti voi amanti delle torte e dei dolci in generale: www.cakemania.it
dove ho letto un’intervista interessantissima sui Cake club clandestini.
Avevo sentito parlare dei ristoranti che funzionano in questo modo e l’idea mi ha sempre stuzzicato ma chissà come mai in Italia queste cose ci mettono un pò di tempo. I cake club funzionano più o meno allo stesso modo ed è una “moda” che arriva dall’Inghilterra.
La “fondatrice” dei CCC è la Sig.ra Lynn Hill  – sul sito trovate l’intervista integrale  – la quale spiega che “non si paga niente per iscriversi a un CCC né per partecipare ad un incontro, a meno che l’organizzatore non sia la persona che prepara o procura lebevande. In quel caso si tratta di coprire i costi. È più facile tenere la riunione in un bar, o in una pasticceria, ed esortare i partecipanti ad ordinare da bere come segno di ringraziamento al negozio che li ospita. Ogni evento ha un tema (frutta di stagione, torte così belle da essere pornografiche, torte buffe, torte da ricette antiche…) perché questo incoraggia le persone ad usare la loro immaginazione nella scelta degli ingredienti e delle forme, e perché rende più attraente l’idea di partecipare. Una cosa importante: un cake club non è una gara, ognuno può portare quello che vuole, anche il dolce più semplice… purché sia a suo agio. Quando la riunione finisce ognuno porta a casa gli eventuali avanzi: tutti vengono con un Tupperware!”

Mi sembra un’idea molto originale, certo aprire la propria casa a completi estranei può mettere qualche dubbio ma ho trovato un compromesso: invitare un paio di amici che a loro volta portano uno/due amici così da avere una “base” di conosciuti ma allo stesso tempo si può allargare il giro. Sapete che quasi quasi inizio appena il tempo lo permette invitando qualche amica nel week end a mangiare un cupcake, crostate, torte varie?
Secondo me anche tra amici è molto divertente, si sta insieme che è la cosa più bella no?!
Qui sotto vi riporto la ricetta della torta di Lynn più famosa ed apprezzata durante gli incontri del cake club (vedi sito http://www.cakemania.it). Dall’aspetto è veramente golosissima!
Sponge cake al limone di Lynn Hill:
Ingredienti per la sponge:
Pesate tre uova intere ancora nei gusci
burro a temperatura ambiente nello stesso peso delle uova
zucchero semolato nello stesso peso delle uova
farina lievitata nello stesso peso delle uova
scorza di limoni grattugiata
1 cucchiaio di succo di limone
Ingredienti per la farcia:
125gr burro morbido
250gr formaggio spalmabile tipo Philadelphia freddo
250gr ricotta fredda
75gr zucchero a velo
scorza grattugiata di due limoni
1 cucchiaino succo di limone
1 cucchiaino Limoncello
Ingredienti per lo sciroppo al limone:
succo di due limoni
2 cucchiaini zucchero semolato

Ph. credit: Lynn Hill

Metodo:
Foderate due teglie da 20cm con carta-forno. Accendete il forno a 170°, meglio se ventilato.
Sbattete a lungo con la frusta elettrica il burro e lo zucchero finché non sono spumosi; aggiungete gradualmente le uova (senza i gusci!) alternandole a un po’ di farina; incorporate il resto della farina con una spatola, muovendola dal basso verso l’alto, e infine la scorza e il succo di limone.
Dividete il composto tra le due teglie, copritele con carta-forno in modo che le torte non si asciughino in cottura e infornate per 20 minuti o finché uno stuzzicadenti infilato al loro centro non esca asciutto. Lasciatele raffreddare su una griglia.
Preparate la farcia sbattendo il burro con la frusta (se non partite con il burro da solo, vi ritroverete con una crema grumosa); aggiungete il formaggio e, quando è ben amalgamato, la ricotta e lo zucchero setacciato; infine la scorza e il succo di limone e il Limoncello. La consistenza non risulterà liscia per via della ricotta: se preferite potete passare la crema al setaccio e sarà più setosa.
Preparate lo sciroppo facendo sobbollire il succo di limone con lo zucchero finché questo non si sarà dissolto. Lasciate raffreddare e poi versatelo sui due strati di torta.
Quando le sponge sono ben fredde unitele a sandwich usando tutta le farcia. Spolverate con zucchero a velo e 
servite con il tè.

4 Comments Add yours

  1. L'iniziativa e molto simpatica,la torta una golosita unica!

    hai la parola di verifica dai uno sguardo a questo Post

  2. grazie mille ci guardo subito! mah io sono molto molto tentata ti dirò 🙂
    grazie per la visita, benvenuta!

  3. vanille says:

    Ciao,ma che buonaaaaaa…..sento il profumo di limoneeeeeee..da qua 😉

  4. questa torta deve essere una bomba davvero!devo provarla ma sta mangiando troppi troppi dolci…un pò di contegno!
    benvenuta!
    a presto 🙂

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s