Torre di farro multicolor

Oggi e domani voglio cucinare qualcosa di diverso. Ho già in mente una cosetta sfiziosa della cucina greca con un ingrediente particolare: le foglie di vite!
Stasera invece cucinerò i gamberi saganaki, ovvero gamberi con feta, pomodoro e peperone. Ed ho intenzione di preparare qualche dolcetto sfizioso, ma non anticipo nulla!
Oggi invece, essendo poi venerdì, voglio evitare la carne quindi mi butto su un piatto che da molto tempo non preparavo. Insalata di farro con dadolata di verdure. Questa riccetta me l’ha fatta venire in mente Giulia, una cara amica diventata vegetariana, che ho visto ieri sera al pub.
Piatto salutare, ricco di fibre e vitamine grazie al farro e alla verdure, sazia e nutre con gusto. Il tutto come al solito insaporito da una generosa quantità di spezie.
Il farro è sul fuoco da circa 10′, nel frattempo ho tagliato a cubetti le verdure. Andiamo a vedere come si fa. Questa preparazione io la uso anche per il riso, il cous cous, il bulgur, l’orzo perlato, ecc. Va bene un pò con tutto essendo un fondo “neutro”, ci si può condire anche la pasta per un piatto primaverile!
Ingredienti per 2
  • 160gr di farro
  • 1 zucchina media
  • 1 melanzana
  • 1 pomodoro
  • 1 cipolla bionda
  • timo, maggiorana, basilico (fresco o essiccato a seconda della stagione)
  • 1 carota
  • 1 costa di sedano verde
  • qualche rametto di rosmarino
  • olio e.v.o
  • sale qb
  • pepe qb
  • paprika dolce, zenzero in polvere qb
Come si fa
Cuociamo il farro in acqua bollente, ma saliamo solo alla fine. Ci vorranno circa 35′-40′.
Prepariamo le verdure nel frattempo: laviamo e tagliamo a cubetti, non troppo piccoli altrimenti si sfaldano con la cottura. Iniziamo a fare un fondo di cottura versando dell’olio d’oliva sul fondo di una casseruola, aggiungiamo cipolla, sedano e carota. Lasciamo andare finchè le verdure non iniziano a dorarsi. Aggiungiamo poi i cubetti di pomodoro, le melanzane e le zucchine.
Aggiustiamo di sale e pepe. Nel frattempo scoliamo il farro e lo uniamo alle nostre verdure. Mescoliamo bene e lo lasciamo cuocere qualche minuto a fiamma bassa.
Uniamo gli odori: maggiorana, timo e basilico ed infine un pò di zenzero e paprika dolce per dare un tocco piccantino.
Volendo si può aggiungere un peperoncino piccante secco, io lo metto perchè mi piace il gusto deciso del piccante. E anche perchè ho dei vasi pieni di peperoncini di ogni forma e provenienza.
Possiamo servire il nostro piatto come portata unica oppure diminuendo le quantità può servire da accompagnamente a piatti di pesce durante la bella stagione.
Io aspetto che il mio farro sia pronto per impiattarlo.
Buon appetito!

Curiosità: il farro è una specie di grano, prodotto molto importato dall’età del bronzo all’epoca medioevale. In apparenza è simile al frumento, tuttavia il guscio è più duro di quello del grano permettendo così una miglior conservazione dei principi nutritivi. Contiene più proteine del grano che sono anche più facilmente digeribili. 
Quindi inseriamo nuovi elementi nella nostra nutrizione variandola spesso come ci viene consigliato e ne guadagnermeo in benessere!

2 Comments Add yours

  1. grazie per la visita! hai un blog interessante davvero! mi aggiungo ai tuoi lettori! buon weekend

  2. ciao 🙂
    grazie a te!
    benvenuta!
    a presto

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s